CORSO ESTETICA | IGIENE E PULIZIA IN CABINA: NON SOLO ASCIUGAMANI

Una corretta e scrupolosa pulizia e igiene di strumenti e superfici in cabina estetica è fondamentale per salvaguardare la salute di operatore e cliente. E tu? Stai facendo tutto giusto? Vediamo quali sono i punti base, dei quali non puoi proprio fare a meno!

pulizia e igiene in cabina esteticaLa corretta gestione della cabina estetica comprende anche una pulizia e igiene adeguata, e si può affermare che questo aspetto faccia parte della “prima impressione” che il cliente percepisce ad ogni appuntamento. Diventa quindi fondamentale l’attenzione e la cura per i dettagli, perché bastano pochi banali errori per imprimere spesso indelebilmente un giudizio negativo nel nostro ospite.

Innanzi tutto uno sguardo d’insieme: pavimenti e superfici devono essere privi di polvere e puliti con detergenti antibatterici. Gli oggetti inutili devono essere eliminati e gli strumenti di lavoro posti in luoghi chiusi e tirati fuori solo poco prima dell’utilizzo. In questo modo tutto risulterà più in ordine, e le pulizie saranno più rapide!

Prediligere gli strumenti monouso, quando possibile, darà al cliente un’idea di sicurezza: eliminando ogni volta cuffiette, lenzuoli, spatole e quant’altro si elimineranno anche eventuali microrganismi nocivi. Pinzette, forbicine e spingicuticole, se in acciaio inox, possono essere messi in autoclave oppure igienizzati negli appositi contenitori dopo ogni singolo utilizzo.

Infine gli asciugamani: un ciclo rapido a freddo in lavatrice con ammorbidente darà alle spugne un profumo meraviglioso, ma sicuramente non saranno igienicamente sicuri! È sempre meglio usare additivi antibatterici assieme ad alte temperature, al fine di avere biancheria davvero pulita.

Ovviamente anche l’operatore stesso dovrà avere un abbigliamento idoneo e pulito unito ad un’ottima igiene personale. Chi vorrebbe ricevere un trattamento da una persona sporca e trasandata? Nessuno direi! Quindi attenzione anche a questo aspetto!

Tutto ciò ci dà la certezza di poter accogliere le persone in un ambiente pulito, che, indubbiamente, ci rappresenta e racconta parecchio sulla nostra persona e sul nostro modo di lavorare.