SCUOLA PER ESTETISTA | COSMESI MASCHILE

Studi recenti dimostrano che la popolazione maschile è sempre più attenta alla cura del proprio corpo, sia attraverso l’attività fisica che la cosmesi.

Ma cosa differenzia la cute dell’uomo da quella della donna e perché è necessario un approccio differente negli ingredienti che compongono i cosmetici?


cosmesi maschileLa differenza fondamentale sta nella struttura e nella composizione della pelle, che di base è la stessa ma con differenti fisiologie.

Misurazioni mediche specialistiche hanno dimostrato che la pelle maschile risulta avere un maggior spessore rispetto a quella femminile a prescindere dall’età, dovuto al fatto che è più ricca di collagene e che lo strato corneo presenta più livelli. Quindi va da sè che è più resistente e tonica e subisce meno gli effetti del trascorrere del tempo.

Nonostante tutto, la pelle dell’uomo subisce il fattore disidratazione come principale fonte di invecchiamento precoce. La rarefazione dei fattori naturali di idratazione porta rapidamente ad uno stato di pelle disidratata. Questo elemento è accentuato dall’abitudine, soprattutto maschile, di detergersi rapidamente con un sapone e non con un prodotto più delicato che rispetti la fisiologia epidermica. Il semplice gesto di igiene quotidiana provoca la progressiva eliminazione delle protezioni cutanee naturali, facilitando l’evaporazione dell’acqua.

Considerando inoltre che la disidratazione è accentuata dalle aggressioni esterne come i raggi solari, il freddo, il vento, va da sé che i prodotti per la cura della pelle, soprattutto nella rasatura, devono apportare un’alto fattore di idratazione, che nelle etichette in genere si trova sotto la voce di NMF (fattore naturale di idratazione).

Anche la rasatura effettuata con lama comporta uno stress per la pelle del volto, dovuto all’attrito che irrita la cute e che asporta il film idrolipidico, fondamentale per la protezione e la salute della pelle e del suo aspetto estetico.

Ovviamente anche il trascorrere del tempo influisce, quindi dopo i 30 anni è bene utilizzare prodotti che contengono fattori anti-age, poiché nell’uomo il cambiamento dei tessuti di sostegno è più rapido che nella donna, dando vita a segni evidenti e rughe più profonde, soprattutto nella zona della fronte e del contorno occhi. Detto questo, è quasi ovvio che i cosmetici che supportano la pelle maschile devono avere una texture leggera, di facile penetrazione e assorbimento, magari sotto forma di gel, così che non causino lucidità, fonte di imbarazzo e affinamento ad un’aspetto femminile.

La Scuola per Estetista Oligenesi ti insegnerà tutti i segreti del mondo della cosmesi maschile.